Just another WordPress.com site

Archivi Mensili: agosto 2013

Un famoso artista


Un famoso artista, dicono, guardava un gallo. Lo guardò, lo guardò, e arrivò alla conclusione che il gallo non esisteva. L’artista lo disse a un suo amico, e il suo amico giù a ridere. Com’è possibile che non esista, dice, quando eccolo lì, lo vedo benissimo, dice. Il grande artista allora abbassò il capo e si mise a sedere dove stava, su un mucchio di mattoni.

Daniil Charms,  Casi, Milano, Adelphi 1990

 

Senza titolo

 

 

 

 

 

 

 

© Irving Penn, Woman in Chicken Hat, Lisa Fonssagrives, 1948-1949

Annunci

Corrispondenze


corr2

Mille cretini


“Guarda, è Laurita!” dice Sílvia, come se fosse un miracolo che Laurita sia qui, immortalata nell’atto di mangiare scaloppine di vitello con i finferli. Neppure tre ore fa Laurita stava mangiando le scaloppine di vitello con i finferli (che in questo momento devono essere uno splendido bolo nel suo apparato gastrointestinale) e la possono già vedere in fotografia! La cosa li entusiasma enormemente. E produce considerazioni del tipo: “Dite quello che volete, ma prima dovevi portare il rullino a sviluppare e le foto dei pranzi non le potevi vedere il pomeriggio stesso!” Tutte cose che li mantengono in un evanescente stato di felicità che dura fino al momento in cui ciascuno deve tornare a casa propria, e di nuovo si baciano l’un l’altro e – dato che sono decine e le combinazioni necessarie perché tutti bacino tutti sono innumerevoli – finiscono tardissimo. “Però è estate, ed è ancora chiaro!” dice Laurita, felice come una pasqua, mentre il marito mette in moto e lei sorride e saluta con la mano e fotografa quelli che le sorridono e la salutano e la fotografano dalle altre macchine.

Quim Monzó, Mille cretini, Milano, Marcos y Marcos 2013

 

cretini

 

 

 

 

 

 

 

©Bill Owens, Suburbia, Bay Area, 1972

La gente va nei musei


La gente non afferra assolutamente quello che le viene detto, dice. Sono decenni che le guide dei musei dicono le stesse cose, tra le quali naturalmente moltissime sciocchezze, come dice il signor Reger, dice Irrsigler a me. Gli storici dell’arte non fanno altro che sommergere i visitatori con le loro chiacchiere, dice Irrsigler […] Se prestiamo ascolto alle guide, sentiamo esclusivamente le solite chiacchiere sull’arte che danno ai nervi, le chiacchiere insopportabili degli storici dell’arte, così dice Irrsigler perché Reger lo dice spesso. Tutti questi dipinti sono formidabili ma nessuno è perfetto. Così Irrsigler, basandosi su Reger. La gente, si sa, va nei musei unicamente perché le è stato detto che una persona di cultura deve visitare i musei, non per interesse, la gente non ha alcun interesse per l’arte, in ogni caso il novantanove per cento dell’umanità non ha per l’arte il benché minimo interesse…

Thomas Bernhard, Antichi Maestri, Milano, Adelphi 1992

Senza titolo

 

 

 

 

 

 

 

 

© Olivo Barbieri, Louvre, 2002